AttriceContro – Scontri di Piazza. Autonomi senza Autonomia

Dopo l’anteprima di novembre presentata alla rassegna su Gian Maria Volontè debutta Sabato 9 Marzo a Roma presso il Centro Sociale Ex Snia il nuovo lavoro della Compagnia Teatrale Indipendente AttriceContro che ad Aprile arriverà anche al teatro Tor di Nona.
Un reading fuori dalle righe, che infrange tutte le zone rosse.
I soliti Black bloc, in piazza con il volto coperto da una sciarpa nera e un casco sulla testa, violenti e devastatori.
Prima dei soliti Black Bloc, c’erano i soliti Autonomi.
I Soliti : aggettivo dispregiativo con cui media, partiti, sindacati e veline della questura, hanno sempre demonizzato chi partecipa agli scontri nelle piazze.
Alessandra Magrini, in scena Attrice Contro, da voce ai volti di un movimento di cui i media parlano molto, spesso senza reali informazioni.
In scena estratti di vissuti e il gergo di una città in trasformazione, tra la fine delle organizzazioni autonome, centri sociali istituzionalizzati e periferie disumane.
Chi sono quegli autonomi che non scappano, ma si difendono dagli attacchi della polizia?
Quali sono le loro motivazioni?
Che vuol dire essere Autonomi negli anni ’90?
Indaga le origini del dissenso, le motivazioni della rabbia espressa nelle strade, l’insoddisfazione sociale nei confronti di un sistema autoritario e classista.
Tratto da “Scontri di Piazza. Autonomi senza Autonomia” , l’ultimo libro di Marco Capoccetti Boccia, edito da Lorusso Editore lo spettacolo racconta le storie scomode e politicamente scorrette di chi lotta con determinazione.
Resistono in pochi, disorganizzati e forse velleitari, che continuano a chiamarsi autonomi.
Mai pentiti, mai arresi.
Con Antonio Carboni alla chitarra e Francesco Marchese supporto tecnico.
Serata serata benefit per la palestra popolare autogestita Dario Simonetti.
Ingresso a sottoscrizione.
Ore 20 cena sociale
ore 21.30 Spettacolo Teatrale
“Col cavolo che passi a stronzo!
Mi piazzo davanti al cancello. Da qui nun se passa.
“Alemanno, c’hai presente Stalingrado?Ecco questo è er Trullo. Uguale”
Da scontri di piazza, autonomi senza autonomia