Taverna del Re: ancora emergenza rifiuti in Campania

È scontro aperto su Taverna del Re, la discarica vicino Giugliano che avrebbe dovuto chiudere a fine ottobre  e che il prefetto di Napoli Pansa ha annunciato di dover tenere aperta per scongiurare l'emergenza rifiuti in Campania.

La protesta degli abitanti di Giugliano ha invaso Piazza del Plebiscito a Napoli la settimana scorsa: cartelli e mascherine per denunciare l'emergenza rifiuti e chiedere l'immediato risanamento dell'intera zona, ma soprattutto la chiusura del sito di stoccaggio Taverna del Re, dal quale si levano miasmi dannosi per la salute.

Il 31 ottobre sarebbe dovuto essere l'ultimo giorno di sversamenti, secondo quanto prescritto dall'ordine del giorno accolto dal governo nel luglio scorso, ma il presidio organizzato per bloccare i camion carichi di ecoballe è stato rimosso dalle forze dell'ordine: cariche, intimidazioni, una meno-abile scaraventata a terra nel fango e centinaia di poliziotti per consentire l'ingresso di tir camuffati da trasportatori di birra Drive al sito. (vedi il video su youtube)

Oggi, 1 novembre il presidio all'ingresso del deposito di balle di Taverna del Re, a Giugliano è stato nuovamente sopraffato dalle forze di polizia in tenuta antisommossa che hanno consentito ai camion del Commissariato straordinario-Fibe di sversare ancora una volta i loro pacchetti nauseabondi sulle piattaforme di cemento che hanno preso il posto degli storici pescheti.

Il commissariato comunicherà il giorno 5 novembre la data (definitiva?) di chiusura della discarica. Per quel giorno il coordinamento dell'area giuglianese invita i comitati campani, i movimenti e le realtà di base, che in questi anni si sono opposti allo scempio delle nostre terre, ad una mobilitazione generale per dire no alla scellerata gestione dei rifiuti nella regione.

Lunedì 5 novembre ore 15 all'ingresso del deposito di Taverna del Re per:
– la chiusura immediata del deposito di balle di rifiuti
– la bonifica immediata del sito
– per un nuovo piano rifiuti partecipato senza inceneritori e megadiscariche

Comitati area giuglianese – Rete Comitati Campani Salute e Ambiente

Lascia un commento