Tutti gli articoli di Spairo

21° Carnevale – No Oil Circo Prenestino

Anche quest’anno il corteo musicale in maschera, rigorosamente senza l’uso di mezzi a motore, attraverserà in una pioggia di coriandoli e musica le vie del quartiere con i consueti carri allegorici a pedali.

🔹️ Ore 15:00 Inizio della festa e partenza da PIAZZA MALATESTA. Il battito della SAMBA BATUCATA dei ☆🔹️ Mistura Maneira ☆🔹️ poi contagerà Piazza dei Condottieri, Piazzetta Persiani Nuccitelli per approdare al Parco Delle Energie Ex Snia Via Prenestina.

🔹️ Dalle 17:00 Gran Finale in Festa al Csoa eXSnia, ad ingresso libero, frappe e castagnole a volontà.

☆🔹️Cabaret con Bigup Scuola di circo che presentano Circoquadraro ☆🔹️

☆🔹️ CapitanCalamaio in concerto ☆🔹️

☆🔹️ Spettacolo pirotecnico con 7pm Gang le fiamme avvolgeranno le mostruiosità e i nostri sogni voleranno in alto ☆🔹️

PASSA PAROLA!

[[ 🔹️Il Circo Prenestino è un soggetto collettivo, espressione di creatività in movimento, liberazione nella festa, comunicazione allegorica, battito contagioso che si anima nelle strade e dà forma ogni anno al carnevale del pigneto-prenestino 🔹️ ]]

EVENTO FACEBOOK: https://www.facebook.com/events/2238947943026671/

Make Rojava Green Again

✹MAKE ROJAVA GREEN AGAIN✹
8 FEBBRAIO ORE 18:30 PRESENTAZIONE DEL LIBRO ➠ A seguire CENA a cura del centro socio culturale Ararat.

Evento Facebook—-> https://www.facebook.com/events/2004199952960914/

Make Rojava Green Again è un libro della Comune Internazionalista del Rojava (Internationalist Commune of Rojava) con prefazione di Debbie Bookchin. Edizione italiana a cura di Rete Kurdistan Italia in collaborazione con UIKI Onlus.

“Cosa hanno le strutture sociali del Rojava di così particolare da ispirare ai suoi difensori e alla sua gente una così ardente lealtà?”
Questo libro risponde a questa domanda.
Nel linguaggio che fa da ponte tra l’utopico e il concreto, il poetico e il quotidiano, la Comune Internazionalista del Rojava ha prodotto sia una visione sia un manuale su che aspetto possa avere una società libera, ecologica.
In queste pagine troviamo un’introduzione filosofica all’idea di ecologia sociale, una teoria che sostiene che solo quando metteremo fine alle relazioni gerarchiche tra gli esseri umani (uomini sulle donne, anziani su giovani, un’etnia o una religione sull’altra e altre forma di dominio) saremo in grado di sanare il nostro rapporto con il mondo naturale.”
Debbie Bookchin (2018)

Verso il Corteo-Libertà per Ocalan e tutte/i le/i prigioniere/i politici di sabato 16 febbraio partenza ore 14 da Piazza della Repubblica.

DIFENDIAMO IL PROGETTO RIVOLUZIONARIO DEL ROJAVA PER LA LIBERTA’ E LA PACE IN MEDIO ORIENTE!

#DoNotAbandonRojava
#BijiKurdistan
#FreeOcalan