11/12/09 DA CHE PARTE STARE # 9

Ore 19:30 Aperitivo

Ore 20:00 presentazione del libro di Riccardo Orioles

 Allonsanfan. La mafia, la politica e altre storie”; ed.Melampo, 2009

A seguire proiezione del film-documentario Cessarè, 98’,  produzione Associazione “Arti già nate” onlus, 2009


Mettete un giornalista geniale e irregolare dentro le vicende più incandescenti degli ultimi decenni, nella Sicilia che vive le tragedie della mafia e le farse del potere. E poi nell’Italia che passa da  prima a seconda Repubblica e che si divide come in un derby impazzito sui giudici e sulla legalità. O che scopre il razzismo nella sua pancia ormai benestante. E chiedetegli di testimoniare il suo tempo, di dar conto delle rivolte di preti e di ragazzi e di operai o del fluire apparentemente quieto della vita quotidiana con i suoi paesaggi e i suoi piccoli e grandi protagonisti. Dello scorrere di un’altra idea di sinistra sotto la pelle della politica. Della grandezza degli eroi moderni. Delle culture e dei modi di essere e pensare. E avrete questo avvincente, originalissimo affresco che si srotola come una sorpresa continua, raccontando come raramente li avete sentiti raccontare gli ultimi trent’anni di storia italiana.

 

   Con l’autore
   RICCARDO ORIOLES (giornalista antimafia)

    ne discutono

FRANCESCO FEOLA e LUCA ROSSOMANDO (curatori del libro)
RINA AMATO (regista del film Cessarè)

Cessarè è la narrazione di un viaggio nel tempo: individuale e collettivo, etico e civile; è una riflessione sulla complessità dei processi storici, sulle sue sospensioni e sulla capacità dei movimenti di base, in tutti i Sud del mondo, di liberarsi dai soprusi e dalle ingiustizie e di avviare percorsi per l’acquisizione dei diritti fondamentali dell’uomo e di principi di giustizia sociale.

Cessarè è la narrazione di un viaggio nei luoghi, la Locride degli anni ’70; è il racconto di un ’68 sconosciuto dell’estrema periferia italiana: lo jonio reggino; è il percorso di emancipazione della generazione delle madri e delle figlie; è il cammino di liberazione degli indifesi, riuniti nelle comunità cristiane di base, dalle catene oppressive dei poteri tradizionali; è la “disperata vitalità” dei giovani dei collettivi operai-studenti della zona jonica;….

Cessarè vuole rendere omaggio a tutte quelle persone che, con mille piccoli gesti quotidiani di onestà e impegno, danno senso al “tempo etico” dell’uomo; da voce ai calabresi onesti ,perbene e giusti che hanno combattuto e combattono il malaffare e le mafie.

————————

In funzione bar e trattoria con specialità di pesce

Ingresso a sottoscrizione libera