05/05/10 Nora Cortiñas in “Sogna il Vecchio Antonio” + Roma-Inter

teatro di burattini
inizio spettacolo ore 18.30

SOGNA IL VECCHIO ANTONIO

A cura di: Chiara, Nora e Cama… nonchè del Vecchio Antonio, della Morte, di un vicerè nudo e di sognatrici e sognatori.

Rappresentazione volta ad un pubblico intergenerazionale, pensata per i bambini di tutte le età. Adattamento al teatro delle marionette di un racconto del subcomandante Marcos, lo spettacolo dura più o meno un´ora.

Attraverso una mescolanza di tecniche (gommapiuma, cartapesta, marionette da dito e teatro delle ombre) si è voluta rendere l´idea dell´intreccio tra due sogni. Il primo è il sogno di libertà e di emancipazione di Antonio, vecchio indio campesino che si racconta al pubblico assaporando la sua pipa. L´altro è l´incubo del vicerè, che, ritenendosi vittima di una strana stregoneria india, resta nudo e ridicolo davanti alla paura della morte (ogni rifermento non è puramente casuale) e continua a sognare ininterrottamente che tutto ciò che ha usurpato gli vien portato via. E, se il vicerè appare solo e nudo davanti alla danza della morte, il vecchio Antonio, avendo saputo che il suo desiderio è il desiderio di molti, esce e va a cercarli: è soltanto la condivisione dei sogni che ne rende possibile la realizzazione.
Anche questo spettacolo è frutto della condivisione di un sogno: il racconto, tratto dalla raccolta “Los otros cuentos”, è stato pubblicato in Argentina lo scorso anno grazie alla collaborazione tra un gruppo di educatori popolari, la radio occupata e autogestita “la Tribu” di Buenos Aires, curatrice della registrazione dei racconti ed alcuni personaggi illustri che hanno prestato la voce, tra cui Nora Cortiñas ed infine l´Artes Gráficas Chilavert, impresa recuperata e autogestita dai lavoratori. A tal proposito vi invitiamo a visitare il sito: Los Otros CuentosLa rappresentazione vede Nora Cortiñas (Madres de Plaza de Mayo, linea fundadora) nel ruolo di cantastorie visibile in scena: non è una casualità, in questi tempi fascistissimi, la scelta di riproporre il ruolo antico del cantore come veicolo di memoria storica, in grado di far arrivare al pubblico una storia altra rispetto a quella dominante.
Sottoscrizione 2 €

ore 20.45
Finale di Coppa Italia Roma-Inter
C.S.O.A. eXSnia
via Prenestina 173