05/03/10 DA CHE PARTE STARE # 11

Ore 18:00 pres porto il velo adoro i queenentazione

Le musulmane d’Italia

PORTO IL VELO E ADORO I QUEEN”, di Sumaya Abdel Qader
Con Chiara Nielsen (giornalista, Internazionale).

Presentazione del libro “Porto il velo e adoro i Queen” di Sumaya Abdel Qader, di origini giordano-palestinesi, per parlare dell’esperienza delle donne musulmane, italiane e straniere, che vivono nel nostro paese, costrette a fare i conti con il  razzismo, i pregiudizi e l’islamofobia diffusa.
 

Storie e analisi per capire

DA CHE PARTE STARE

Ogni venerdì alle 18:00 @ CSOA eXSnia

via Prenestina, 173

MARZO

DONNE E MEDITERRANEO

 

 Percorsi di dialogo tra femminismi dalle rive opposte del Mediterraneo

 

Nella rappresentazione diffusa in Occidente le donne provenienti dal mondo arabo-musulmano sono spesso costrette dentro un duplice stereotipo: sono donne velate e oppresse, vittime di un sistema patriarcale basato sull’islam o, all’opposto, odalische da romanzo ridotte a oggetto del desiderio nelle fantasie coloniali dell’Occidente.

 

 

12 marzo 

Orientalismi. L’equivoco di Sharhazade

L’HAREM E L’OCCIDENTE”, di Fatema Mernissi
Con Roberta Denaro (Università Orientale di Napoli) e Jamila Mascat (Internazionale)

19 marzo

Femminismi. Le battaglie delle donne musulmane

FEMMINISMO ISLAMICO. CORANO, DIRITTI, RIFORME”, di Renata Pepicelli

Con l’autrice e Deborah Scolart (Università di Tor Vergata).
L’iniziativa “Donne e Mediterraneo” è il frutto di un percorso politico che vuole offrire gli strumenti per una analisi storico-sociale della condizione femminile nei più diversi contesti culturali, propedeutica all’apertura di un Centro di Documentazione territoriale (Casa del Parco e delle Energie, Ex Snia), ove sia possibile conservare la memoria di una parte di storia generalmente rimossa e declassata ad aspetto “secondario” dalla storiografia ufficiale. Il centro di documentazione è il luogo fisico in cui sia possibile la mutua conoscenza, il dialogo e lo scambio tra donne che, pur avendo diversa provenienza geografica e culturale, esperiscono una analoga condizione di subordinazione, sfruttamento, lesione dei diritti, violenza ed hanno voglia di far emergere la rilevanza dell’appartenere al genere femminile nella determinazione delle loro scelte, del loro ruolo all’interno della società, in vista di una rivendicazione di esistenza in quanto soggetti titolari di diritti.

GRUPPO DONNE C.S.O.A. eXSnia

Saranno attivi durante l’iniziativa: la Trattosnia a base di ricette mediterranee, il bar, l’angolo letterario ed informativo del Gruppo Donne SNIA

 

Ingresso a sottoscrizione libera